Una storia cruda e reale. Una vicenda che racconta la drammaticità del caporalato. Una triste realtà che spesso viene dimenticata o forse ancor peggio ignorata. La graphic novel narra la vicenza di Anton, straniero e disperato in preda al sistema perfido e annientatore del lavoro sommerso e di Bruno un personaggio buono che cerca ingenuamente di scardinare gli schemi. Una racconto raffinato ed elegante. Disegni pittoreschi che ricordano molto Gipi e il suo modo di rappresentare la realtà nuda e cruda. Tanta solitudine e un pizzico di speranza. Agghiacciante e malinconico.

QUI la scheda dell’opera disponibile in Biblioteca.

Consulta QUI il catalogo delle Biblioteche del CSBNO. Il servizio è gratuito peccato non utilizzarlo!

Sostieni le Biblioteche!