Altra opera di Mattia Labadessa altra piccola perla. Forse meno profondo più distaccato ma allo stesso tempo ironico e crudo come sempre. Ormai lo stile è inconfondibile. La sua semplicità è probabilmente la chiave del suo successo.

Bernardo, il pennuto protagonista, ha una strana ossessione: quando si emoziona, sente l’impulso sfrenato di accendere una candela e fare un bel soffio per spegnerla. Solo in questo modo riesce a dare freno alle proprie emozioni a spegnere il fuoco che hanno acceso, solo in questo modo riesce a fermare la terra che gira e ritrovare l’equilibrio.

Semplice ma geniale allo stesso tempo. In semplici vignette si respira tutta la claustrofobia della generazione attuale, tutta la paura di non essere adatti ad uno mondo in continua evoluzione ma al tempo stesso statico e chiuso in se stesso. Si riflette, si ride e si respira tanta malinconia. Poetico.

QUI la scheda dell’opera disponibile in Biblioteca.

Consulta QUI il catalogo delle Biblioteche del CSBNO. Il servizio è gratuito peccato non utilizzarlo!

Sostieni le Biblioteche!