Seconda raccolta delle strisce apparse sul Vernacoliere dei personaggi più esilaranti, incredibili, irriverenti, coinvolgenti e blasfemi della storia del fumetto italiano. Impossibile non ridere a crepapelle leggendo le avventure del mitico Don Zauker, che di Don ha davvero poco se non abito e crocifisso. I disegno sono curatissimi e di ottima qualità. Le storie autoconclusive sono sublimi. Un fumetto solo apparentemente populista, irriverentemente dissacratore. Leggere per credere. Mitico.