Nonostante sia ormai “datato”, geniale, visionario e crudelmente realistico. Moore e Gibbons riescono ad aprire uno squarcio nel mito del supereroe, disegnando un profilo psicologico molto più umano di quanto si creda. Alla fine, sorge quasi spontanea la domanda: il mondo sarebbe davvero migliore se a proteggerlo vi fossero dei supereroi?
Un’opera da leggere, se non altro per la sua importanza storica sul mondo dei fumetti in generale. Moore è comunque un genio indiscusso. Perturbante.
Annunci