In un piccolo villaggio di montagna sul confine franco-tedesco, alla fine della Seconda guerra mondiale, si svolge un’inchiesta che ricorda per ritmi e pathos il Nome della Rosa. Senza dubbio una dei più grandi autori di fumetti contemporanei. Manu Larcenet è un maestro nel racconto e un immenso artista nel disegno. Quest’opera trasuda realismo, leggendola si sente il freddo dalla neve disegnata, si ha paura, tanta paura per il clima di oppressione e complottismo che si vede e si respira. Si ha la consapevolezza di leggere qualcosa di unico. Un’opera che non può mancare nelle librerie di ogni amante di fumetti, graphic novels. Questa è pura arte. Immenso.