Un viaggio nella triste normalità di alcuni personaggi, così reali così pesantemente esistenti che sembra di viverci dentro. Un affresco disincantato, che coinvolge e porta l’amarezza della vita quotidiana, quella vita che è così facile incontrare così facile interrompere. Reale.